Rottamazione, più sconti alle auto piccole

Roma. La rottamazione di auto e moto, alla fine, ci sarà. Governo e maggioranza hanno trovato l’accordo ieri sera al Senato nella riunione della «cabina di regia» sulla Finanziaria. Il contributo arriverà anche a chi rottama una vettura vecchia senza acquistarne una nuova: questa la richiesta dei Verdi per il via libera. Inoltre il bonus non varrà per l’acquisto di «macchinoni» tipo Suv. Il governo riscriverà l’emendamento ulivista presentato in commissione Bilancio, che prevede un bonus da 800 a un massimo di 1.500 euro per vetture tradizionali, e di 2.000 per auto elettriche o a metano. Poi ci sono due anni di esenzione dal bollo, tre anni se la vettura nuova è inferiore a 1.300 cc di cilindrata. Per una moto nuova «Euro 3» l’esenzione dal bollo è di 5 anni. Rifondazione comunista chiede, invece, di ripristinare il contributo del 3% sulle «pensioni d’oro».