Rottura Scontro Bocchino-Brambilla «Mille circoli con noi». «Slogan puerili»

«Mille Circoli della libertà hanno scelto di passare con Futuro e libertà. È la parte più giovane, più spontaneista e movimentista del partito a venire con noi. Sono circa la metà di quelli esistenti». L’annuncio del capogruppo finiano alla Camera Italo Bocchino non è andato giù al ministro del Turismo Michela Brambilla, che ha risposto per le rime. «Trovo assolutamente puerile la missione che pare prefiggersi Italo Bocchino, quella di distruggere le armate del Pdl, quasi pensasse di giocare a Risiko sulla pelle degli italiani», ha dettto la Brambilla. «I suoi slogan ed i suoi annunci non trovano, purtroppo per lui, conferma nella realtà -ha aggiunto - non c’è stato nessuno scioglimento dei nostri circoli che fanno parte del Pdl in qualità di fondatori e continuano la loro attività sul territorio con il supporto della sede nazionale di Milano, in via Torino». Un’emorragia c’è, ma la Brambilla la liquida così: «In ogni grande realtà spuntano anche gli opportunisti della politica, mossi solo da interessi personali. Ne facciamo volentieri a meno. Ma per dieci persone che lasciano ce ne sono cento che arrivano».