Salumi con piatti gourmet al Rovagnati Bistrò Italiano nuova tappa del gusto

Inaugurato in piazza XXV Aprile il nuovo locale dell'azienda lombarda fra tradizione e ricette originali firmate da chef internazionali. E la classica cotoletta è proposta in una chiave inedita, tutta da scoprire. Una declinazione contemporanea del rito dell'aperitivo e della convivialità

La cotoletta declinata e reinterpretata in maniera esclusiva potrebbe essere il simbolo della milanesità del primo Rovagnati Bistrò Italiano che stato inaugurato a Milano in piazza XXV Aprile, a due passi da Eatalty. Primo locale di uno dei brand più importanti del food made in Italy. E’ la Cotoletta Gran Biscotto, da 500 grammi, che unisce al classico per eccellenza della cucina meneghina il prosciutto cotto più venduto d’Italia.

Apertura che conferma come Milano si stia affermando, dopo Expo 2015, come capitale del food e delle nuove tendenze fra tradizione, eccellenze e stile italiano per gourmet. Tradizione innovazione e leadership sottolineati anche da TuttoFood, il grande salone internazionale di Fiera Milano che il prossimo maggio vedrà anche il debutto del fuorisalone con gli itinerari del gusto. E a proposito di gusto il Bistrò Italiano firmato Rovagnati non delude le attese perché propone piatti raffinati e saporiti, caldi e freddi con tutta la qualità dei salumi della casa per pranzi, aperitivi e colazioni.

Inauguranzione - evento a cui hanno partecipato la presidente del Gruppo lombardo Claudia Limonta, moglie del fondatore Paolo Rovagnati, assieme ai figli Lorenzo e Ferruccio amministratori delegati, dell’azienda hanno tagliato il nastro alla presenza del sindaco di Milano Giuseppe Sala, dell'assessore Commercio Cristina Tajani e dell'assessore allo Sport della Regione Lombardia Antonio Rossi, campione olimpionico di canoa.

"Abbiamo deciso di aprire questo spazio a Milano, la città dove sono nata e cresciuta, per promuovere un rapporto più diretto con il consumatore - ha spiegato Claudia Limonta, - e valorizzare l'uso dei salumi nella cucina, attingendo dalla tradizione ma innovando. In questa direzione va anche il progetto Rovagnati Accademy rivolto alle scuole alberghiere di tutta Europa in cui invitiamo i giovani allievi, che saranno cuochi e chef del futuro, a reinventare l'uso dei salumi in cucina, protagonisti della cultura gastronomica italiana”.
Per l’anno in corso, ha aggiunto “le previsioni dei ricavi sono ottimistiche, in leggera crescita rispetto ai circa 260 milioni dell'anno scorso, i nostri prodotti di punta sono Gran Biscotto e la linea Snello - Gusto e Benessere che rispondono perfettamente alle esigenze del consumatore moderno che richiede qualità, leggerezza e gusto autentico".

"Questa iniziativa è un atto di coraggio e va sostenuta e sicuramente concorrerà a promuovere Milano - ha detto il sindaco Giuseppe Sala -. Alle aziende e a tutti coloro che portano lavoro, occupazione e contribuiscono allo sviluppo e all'economia della città in un momento storico difficile come quello che stiamo vivendo, va massimo sostengo. Il nuovo locale si aggiunge all'effetto Expo sulla città, il marchio è garanzia di qualità, e attraverso questo locale e il suo format originale, contribuirà a riscoprire la cultura del mangiare bene e genuino”.

A questa apertura, ha spiegato il direttore generale Gabriele Rusconi, ne seguiranno altre, il prossimo mese la seconda in corso Garibaldi sempre nel cuore di Milano, avvio di una strategia che prevede di portare il format anche all’estero dove Rovagnati esporta i suoi prodotti, in particolare in Europa, negli Stati uniti e in Canada. Con la riscoperta del rito dell’aperitivo - nato proprio a Milano, ricordiamo - sono infatti tornati di tendenza i bistroto come i nuovi punti di riferimento della gastronomia italiana, dello stile che lega in questo caso la Milano operosa, imprenditoriale, glamour, dinamica e vivace a una food experience unica nel genere.

Aperto dalle 8.30 alle 22.00, dal lunedì al sabato, e per tutto il mese di dicembre anche la domenica, il Rovagnati Bistrò Italiano propone agli appassionati della buona cucina, gustosa ma leggera, stuzzicanti appetizer e light lunch a base di salumi con ricette ideate da chef internazionali. Si potssono degustare i salumi in piatti originali e “taglieri da sogno”, preparazioni esclusive come la Giardiniera di cetrioli con Mortadella Riserva Oro e salsa di uva fragola. E ancora mix con insalate, panini gourmet, piatti unici, stuzzichini e finger food. E non manca il servizio take away. La passione per la cultura gastronomica e l'attenzione ai dettagli caratterizzano il raffinato bistrot, dominato dal colore rosso, l'arredo minimalista dove campeggiano i salumi che rendono l’atmosfera familiare, accogliente e conviviale di questa nuova tappa del gusto milanese.