Rovati, l’amico che fa affari con i Prodi e Montezemolo

Il consigliere del premier al centro del caso Telecom è azionista di holding e finanziarie insieme con il presidente di Confindustria

Gianluigi Nuzzi

da Milano

Una cascata di holding, finanziarie e immobiliari in una ragnatela che fa emergere collegamenti sorprendenti. Angelo Rovati, infatti, non è solo il fidato consigliere di Romano Prodi che ha firmato il piano top secret per lo scorporo di Telecom. Non è solo amico del premier, ex giocatore di basket, ora imprenditore con il pallino per il catering. È un uomo dai molteplici interessi. Manovra affari rilevanti, dalle alleanze potenti e sceglie soci importanti, come Luca Cordero di Montezemolo, presidente di Confindustria. Ancora, predilige amministratori che poi ritrovi a gestire anche Aquitania Srl, immobiliare di proprietà della moglie del premier, Flavia Franzoni. E infine indirettamente è azionista di vecchi amori di Prodi, come Nomisma. La cassaforte finanziaria di Rovati è infatti una società di partecipazioni bolognese, la Vantu Spa nella centralissima strada Maggiore. Divisa tra Angelo e il figlio Andrea, controlla le attività di famiglia. Oltre al catering e agli affari della moglie, la stilista Chiara Boni, Vantu controlla tramite la finanziaria Fintrading Spa, una società di partecipazioni, la Ieffe Holding Spa. E qui Rovati può contare su due rilevanti soci di minoranza: il presidente di Confindustria Cordero di Montezemolo e una misteriosa immobiliare, la Antelao Spa. A questo punto la vicenda si fa più intricata e altrettanto interessante. Vale quindi la pena svilupparla. Di chi sia infatti Antelao è un mistero. La maggioranza delle azioni sono in portafoglio a una fiduciaria, la Euromobiliare. Ma si possono notare una catena di sorprendenti coincidenze. Antelao ha sede in via Castiglione 21 a Bologna. Allo stesso indirizzo troviamo però sia la società Acquitania srl al 50% della moglie del premier, Flavia Franzoni, sia la Simbulea Spa, immobiliare socia al 50% della signora Prodi in Acquitania. Insomma tre immobiliari che si assomigliano. Se non altro perché anche l’amministratore è sempre lo stesso, ovvero Gian Luca Nanni Costa. Infine, via Castiglione, 21 è l’indirizzo dello studio del commercialista di fiducia di Prodi (e presidente dell’Enel) Piero Gnudi. A questo punto sarebbe interessate conoscere di chi è Simbuleia, socio della signora Flavia. Ma anche questo è coperto da una fiduciaria. Anzi coincidenza vuole che sia ancora Euromobiliare che quindi non è solo la fiduciaria nell’immobiliare divisa tra Rovati e Montezemolo ma detiene anche il 100% dell’immobiliare socia della signora Prodi. Antelao non finisce però di stupire. Perchè anche negli investimenti segue quelli compiuti sia da Cordero di Montezemolo sia dalla socia della Prodi. E infatti sia la Fi.Svi del presidente di Confindustria, sia Antelao possiedono il 20% di Italiana Tabacchi della nota famiglia Maccaferri, tra i quali Gaetano è presidente dell’associazione industriali di Bologna. Ma un altro 2 per cento dell’Italiana Tabacchi è in mano alla misteriosa Simbuleia, la società che abbiamo ritrovato nell’immobiliare della signora Prodi.
Fin qui le visure e gli intrecci che risultano alla Camera di Commercio. Insomma, Rovati è anello di congiunzione importante. Coagula amicizie e raccoglie fiducia. Del resto conosce il premier dal 1974 e negli ambienti finanziari c’è ancora chi si ricorda i servizi di catering che Rovati si aggiudicava ai quattro angoli del mondo quando l’Iri con Prodi presidente apriva cantieri in Africa e Oriente con l’allora potente Italimpianti. Più recente ma meno nota, invece, l’operazione con l’Italfondiario alla fine degli anni ’90 quando per circa 60 miliardi di vecchie lire Rovati comprò l’istituto dalle banche popolari. Poi lo vendette a una cordata di imprenditori italiani, capitanati da Luca Cordero di Montezemolo, e una società americana. Gli italiani erano capitanati dal prossimo presidente di Confindustria e si raccoglievano nella Ieffe Holding Spa con lo stesso Rovati. Sempre nella finanziaria che vede oggi soci ancora la coppia Rovati-Cordero di Montezemolo con la misteriosa Antelao, in mano a una fiduciaria ma amministratata da chi fa quadrare i conti dell’immobiliare della signora Flavia Prodi.
gianluigi.nuzzi@ilgiornale.it