Roversi è una penna che va in buca

Paolo Emilio Pacciani

da Udine

Ci sono volute ben sei buche di spareggio per laureare il campione italiano 2006 dei giornalisti golfisti. Dopo le 36 buche, giocate con formula medal, previste dal regolamento Roberto Roversi e Paolo Maggi si sono ritrovati appaiati in testa alla classifica del campionato italiano dell'Aigg (Associazione Italiana Giornalisti Golfisti). Ad avere la meglio, alla fine, è stato il rodigino Roversi che è tornato così al titolo dopo la parentesi del 2005, quando a trionfare fu il friulano Renato D'Argenio. E proprio lo splendido campo del Golf Club Udine ha ospitato la cinquantina di «firme» in rappresentanza delle maggiori testate quotidiane, periodiche e radiotelevisive.
Maggi si è consolato con il successo nella classifica di prima categoria, dove ha preceduto Paolo Emilio Pacciani (secondo) e Alberto Benazzi (terzo). In seconda categoria la vittoria è andata a Roberto Lanza davanti ad Amedeo Stevaraglia ed Alessandro Lerbini, mentre in terza ha prevalso Pietro Ruo su Giordano Tibalducci ed Elio Girompini. In virtù del miglior punteggio netto assoluto, Lerbini ha conquistato il trofeo Volvo destinato ai giornalisti professionisti e Lanza quello per i giornalisti pubblicisti. I premi speciali sono andati a Donatella Lazzaroni (lady), Mario Massai (senior), Walther Lombardi (super senior) e Giacomo Giuffrida (amici).
Era la prima volta che questo evento approdava in Friuli Venezia Giulia, regione dagli scenari naturali di rara bellezza e varietà che si sta sempre più facendo conoscere ed apprezzare da golfisti italiani e stranieri.
La Regione Friuli Venezia Giulia assieme alla Banca FriulAdria (gruppo Intesa) e al Golf Club Udine, ha curato l'evento.