A Rozzano il primo liceo italiano di danza

La nuova scuola verrà presentata ad «Aspettando l’estate» questa sera a Basiglio

Un liceo musicale e coreutico a Rozzano, il primo in Italia. Valentina Aprea, sottosegretario all’Istruzione di Forza Italia, annuncia che gli appassionati di plissé e tutù avranno finalmente la possibilità di dedicarsi alla materia sin dalle scuole superiori. «È una delle tante conseguenze positive della riforma della scuola del ministro Moratti» spiega la Aprea. Le iscrizioni al liceo della danza di Rozzano saranno possibili già a partire dal prossimo anno scolastico. Gli studenti che decideranno di frequentare si troveranno in programma obiettivi come: eseguire i principali repertori del patrimonio coreutico, conoscendo la storia dei più significativi allestimenti; padroneggiare le tecniche di danza classico-accademica, moderna e contemporanea, sia nel versante della composizione, sia in quello della pratica coreografica; analizzare il movimento di danza e le sue forme sulla base dei principali elementi di anatomia, del solfeggio e dell'analisi ritmica. Insomma, una vera e propria specializzazione sin da adolescenti.
Il nuovo liceo sperimentale, che sarà uno dei primi in Italia, sarà presentato questa sera durante la manifestazione «Aspettando l’estate» che vedrà impegnati in piazza Marco Polo a Basiglio centinaia di ragazzi e ragazze allievi delle scuole del territorio che si esibiranno in danze e canti. La lunga kermesse avrà il via alle quattro del pomeriggio per concludersi a tarda sera con un buffet organizzato e soprattutto cucinato dagli allievi di istituti alberghieri. «La serata abbina buona musica e buona cucina, patrimonio di tradizioni nazionali, e ha l’obiettivo di incoraggiare i giovani a coltivare vocazioni e talenti, nello spirito della riforma Moratti» spiega ancora Aprea.
L’iniziativa ha il patrocinio del ministero dell’Istruzione, del Comune di Basiglio, della Provincia di Milano e della Regione e è stata promossa e sostenuta oltre che dalla parlamentare azzurra dal sindaco di Basiglio, marco Flavio Cirillo. In cartellone, oltre alle esibizioni artistiche e gastronomiche degli studenti, anche uno spettacolo serale con la partecipazione dell’Accademia nazionale di danza di Roma. Nel programma Walzer da les Syplphides di Chopin e Pas de deux di Delibes e poi ancora musiche di Astor Piazzolla.