Ruba droga al boss e viene giustiziato Fermati 2 albanesi

Una partita di eroina sottratta all’organizzazione era alla base dell’omicidio Alekso Tachi, albanese di 44 anni, ucciso da tre connazionali. Il delitto fu scoperto perché il corpo era andato in decomposizione e l’odore aveva allarmato i vicini che il 10 ottobre avevano chiamato il 113. Julian Dosti, 29 anni, sorpreso nell’appartamento di via Corti si accusò del delitto senza però chiarire il movente. Le indagini della mobile hanno accertato che la vittima si era impossessato di 20 chili di eroina appartenenti alla mafia albanese e per questo era stato ucciso da Dosti. Ma con lui quel giorno c’erano anche Zamir Matoshi, 32 anni, e Fatos Xhakrosa, 38, identificati e assicurati alla giustizia.