Ruba identità e ricarica il telefono

Una donna genovese di 31 anni è stata denunciata per truffa e sostituzione di persona dai carabinieri di Genova. La donna, ottenuti nomi e numeri di telefono di numerose persone, inviava a loro nome sms a loro amici o congiunti per ottenere ricariche telefoniche sulla propria utenza. I messaggi inviati utilizzavano pseudonimi e diminuitivi per simulare confidenza. La donna fingeva di aver esaurito il credito sul numero conosciuto e, tramite il messaggio, riusciva così a farsi ricaricare il proprio telefonino. A smascherare la donna è stato un truffato che, dopo aver fatto una ricarica di 50 euro, si è resa conto di essere stata raggirato.