Le ruba l’uomo e lei la rapina

C’è chi dice che un amore non ha prezzo e chi, di fronte a una contropartita adeguata, può anche accettare qualche scomoda escrescenza sulla testa. Il problema può nascere se chi non è disposta a rinunciare al suo bel lui, neppure vuole contrattare la resa della rivale. Ed è quello che più o meno è successo a Lavagna tra due donne sudamericane. Una badante peruviana di 47 anni, domiciliata a Chiavari, è finita anche al fresco per aver fatto letteralmente di tutto per vedersi «risarcire» dell’amore perduto (o meglio ceduto) a favore dell’amica (ex amica) ecuadoriana. Quest’ultima infatti ha raccontato ai carabinieri della compagnia di Sestri Levante, intervenuti per mettere fine alla disputa, di essere stata malmenata con violenza dalla badante, sua conoscente, come conseguenza di una lite scoppiata per motivi passionali.
Secondo quanto ricostruito, inoltre, la peruviana avrebbe strappato una collana ed un bracciale in oro alla sua vittima ed avrebbe cercato anche di sfilarle alcuni anelli, senza tuttavia riuscire poi ad impossessarsene. Nel corso del suo racconto ai militari l'ecuadoriana ha accusato un malore ed è stata trasferita al pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna, dove è stata medicata per alcune ferite alla testa, senza tuttavia riportare gravi conseguenze. I militari del nucleo operativo hanno identificato e tratto in arresto la peruviana, colpita anche da un ordine di espulsione emesso dalla questura di Genova nell’ottobre scorso. L’arresto è stato convalidato al Tribunale di Chiavari.