Gli rubano la pensione ma lui fa arrestare le ladre

Gli hanno rubato la pensione di 1500 euro ed è riuscito a fare arrestare le borseggiatrici, ma non gli va di passare per eroe. Protagonista della vicenda un pensionato di 87 anni, Mario Napoleone, ex avvocato, che ieri alle 10,30, appena uscito dall’ufficio postale di piazza Mazzini dove aveva ritirato la pensione e mentre si recava a messa nella chiesa di San Giuseppe al Trionfale, è stato accerchiato da due zingare di 24 e 29 anni, appartenenti al campo nomadi di via Lombroso, entrambe con un neonato in braccio e altri tre figli di 4, 5 e 8 anni al seguito. I bambini hanno distratto l’uomo e le donne lo hanno alleggerito dei 1500 euro della pensione. L’ottantasettenne, che a dispetto dell’età ha riflessi pronti e grande lucidità, si è accorto subito del furto e si è messo a urlare, cimentandosi anche in un tentativo di inseguimento delle nomadi. Allarmati dalle sue grida, i carabinieri del Trionfale sono intervenuti, bloccando le ladre. Originario di Pescara, il pensionato si è detto «un po’ stupito» dal clamore suscitato dalla sua vicenda. «Fatti come questi - ha detto - sono all’ordine del giorno e lo so bene io che ho frequentato per anni le aule dei tribunali. Non mi importava per il denaro e quando ho visto che mancava ho pensato: ad maiora dei gratia».