Rubate alla Bbc le pellicole di Robin Hood

Erica Orsini

da Londra

Buffo che sia capitato proprio a lui, al Principe dei ladri. Eppure stavolta è stato Robin Hood a finire vittima di astuti malandrini. Quattro pellicole della nuova serie televisiva della Bbc, che racconta le gesta dell'eroe della foresta di Sherwood, sono infatti state rubate la scorsa notte in Ungheria dove erano state girate. Del furto è già sospettata una comparsa locale, ma per ora non sono stati resi noti molti dettagli. A quanto pare però, gli insoliti «sequestratori» avrebbero già chiesto un riscatto di un milione di sterline per restituire il malloppo e secondo il Daily Mirror i vertici della Bbc stanno discutendo proprio in questi giorni se pagare o rigirare gran parte delle scene. Vista la situazione, quasi certamente il lancio del programma, previsto per ottobre nella prima serata del sabato in sostituzione di Doctor Who, dovrà essere posticipato di qualche tempo. Se non addirittura messo da parte. «È un completo disastro - ha confessato una fonte della Bbc al Mirror - non esistono copie di quelle pellicole». «Senza quelle scene - ha aggiunto un'altra - non c'è modo di rispettare i tempi di trasmissione previsti. Il cast è sconvolto. Tutti si sono impegnati moltissimo per girare questa serie e adesso non possono credere che il loro lavoro sia stato rubato». Questa invece è la realtà, anche se la casa di produzione Tiger Aspect per ora ha parlato soltanto di un «piccolo inconveniente». In una nota stampa congiunta, diffusa di concerto con la Bbc, ha informato i media di essere stata vittima di un furto spiegando che erano già state avviate tutte le azioni possibili per recuperare la preziosa refurtiva. Sulla richiesta di riscatto e su un eventuale pagamento non sono ovviamente arrivate conferme, ma come faceva ben osservare il Daily Mirror, rigirare tutte le scene ora mancanti è una missione praticamente impossibile. Neppure Tom Cruise in persona ce la farebbe. Molti degli attori che impersonano i protagonisti della storia sono già impegnati in altri lavori e non avrebbero il tempo materiale per dedicarsi nuovamente alle avventure di Robin Hood. La Bbc ha investito moltissimo in queste 13 puntate di 45 minuti ciascuna scritte nientemeno che da Dominic Minghella, fratello di quel regista Anthony già premiato con un Oscar nel 1996 per la magistrale direzione de Il paziente inglese. Le gesta avventurose e romantiche al tempo stesso di un uomo che rubava ai ricchi per dare ai poveri armato soltanto di arco e frecce, sono un classico intramontabile. L'ultimo adattamento televisivo risale agli anni Ottanta e ora l'emittente britannica si augurava che questa riedizione potesse ripetere il successo già ottenuto con il remake di Dr. Who. Il Principe dei ladri del dodicesimo secolo avrebbe quindi dovuto diventare il nuovo eroe del sabato sera inglese. Invece, per adesso rimane nelle mani dei sequestratori che probabilmente non regalerebbero ai meno fortunati nemmeno un pence del riscatto richiesto.
I tempi cambiano proprio per tutti.