Un rubinetto hi-tech d’aspetto tradizionale

Funzionalità sposata alla tecnologia per il massimo risparmio dell'acqua

Albino Boffi

Un concetto innovativo per il risparmio d'acqua e di energia; un contributo per uno stile di vita eco-compatibile. Ecco il nuovo miscelatore casalingo per il lavabo del bagno che unisce i vantaggi dell'erogazione dell'acqua tramite comando automatico a fotocellula assieme all'usuale manopola di comando. I vantaggi? Risparmio dell'acqua e di energia assicurato e maggior igiene. Il comando a fotocellula, disposto lateralmente sul lato del collo del rubinetto, è tarato su una durata di 4 secondi. Pochi? No, provate. Passate comodamente la mano, con un gesto che diventerà abituale, a sfiorare il lato dove è posta la fotocellula: un getto d'acqua a temperatura determinata incomincerà a scorrere dalla bocca del miscelatore, bagnate le mani (o lo spazzolino da denti, il pennello da barba...) il getto d'acqua si ferma: finite di insaponarvi le mani (e di lavare i denti, di radervi...), un rapido gesto davanti alla fotocellula e l'acqua riprende a scorrere per altri quattro secondi. Naturalmente potete passare al «comando manuale» quando volete, tramite la manopola unica. Naturalmente questo rubinetto incorpora l'ormai diffuso «frantumatore del getto», che già fa risparmiare acqua. Si chiama «Ventura» questo rubinetto, ed è stato pensato dalla Oras assieme al designer Jorma Vennola, finlandese come la casa costruttrice. Da notare che il sistema a fotocellula funziona con una batteria incorporata e quindi il rubinetto si installa come uno tradizionale. Informazioni sul sito www.oras.com.