Ruby, il pm Fiorillo dalla Annunziata su RaiTre "Ho bisogno di essere ascoltata senza filtri"

Il pm dei minori di Milano, Annamaria Fiorillo parteciperà domani alla tramissione della Annunziata su RaiTre.  "Mi rendo conto delle conseguenze di questa mia scelta, ma ho bisogno di essere ascoltata senza filtri in modo che si sappia la verità". Il commento del ministro Maroni: "Bene, bene"

Milano - Quella della Annunziata sarà l'unica trasmissione a cui parteciperà. Lo ha detto il pm dei minori di Milano Annamaria Fiorillo, la quale ha spiegato che "è stata una decisione molto sofferta e mi rendo conto di ogni possibile conseguenza". La decisione di essere ospite domani a "In 1/2'" in onda su RaiTre alle 14 e 30 è stata motivata così dalla Fiorillo: "Ancor prima di parlare ho bisogno di essere ascoltata, senza filtri, in modo tale che la gente vede come sono e comprenda la mia sincerità". "Mi rendo conto benissimo - ha proseguito - di come possono essere valutate le mie scelte. Si penserà che io mi voglio mettere contro al sistema. No, non ho questa intenzione, io voglio solo che si sappia la verità".

La vicenda La Fiorillo, di turno la notte tra il 27 e 28 maggio quando Ruby venne portata in questura e poi rilasciata, in polemica con il ministro dell'Interno Roberto Maroni, ha inoltre aggiunto: "Per me sarebbe stato più comodo non aver preso pubblicamente alcuna posizione" e ha ripetuto di non aver mai disposto quella notte l’autorizzazione all’affido di Ruby alla consigliera regionale Nicole Minetti. "Quando ho scritto nella mia relazione "non ricordo di avere autorizzato" -ha concluso la Fiorillo- ho fatto un’errore nella costruzione della frase: avrei dovuto scrivere "ricordo di non avere autorizzato" perché questo era il senso".

Il commento "Bene, bene": è stato questo l'unico commento sulla notizia rilasciato dal ministro dell'Interno, Roberto Maroni, a margine di un convegno a Milano dal titolo "La Lega, il sindaco, la sicurezza".