Ruffolo: «Bene i conti Alleanza» Il toto-dividendo

Alleanza ha chiuso il primo trimestre con risultati «molto buoni, stiamo andando in controtendenza»: l’amministratore delegato Ugo Ruffolo rassicura l’assemblea dei soci sulla solidità della compagnia assicurativa. Gli obiettivi di quest’anno quindi sono confermati, «il loro raggiungimento è reso più complesso dall’andamento del mercato, ma siamo ottimisti», ha proseguito Ruffolo senza tuttavia sbilanciarsi sulla politica dei dividendi dei prossimi anni. Visto il peso di due incognite: l’andamento generale dei mercati finanziari e il destino di Intesa Vita,la joint venture nella bancassurance con Intesa Sanpaolo. Da queste due variabili dipende la definizione del payout di Alleanza che sarà «coerente» con i contenuti del piano industriale 2009-2010 e sarà completato entro l’anno. In ogni caso, Alleanza è interessata a rinnovare l’accordo su Intesa Vita (in scadenza nel 2009): i negoziati, che saranno seguiti dai vertici della controllante Generali, devono «partire adesso» ha sottolineato il presidente di Alleanza, Amato Luigi Molinari aggiungendo che a fine marzo «il valore della nuova produzione core» della compagnia è «cresciuto a doppia cifra». Bene anche l’evoluzione dei premi.