Il rugby di Edison va alle Olimpiadi

Edison è partner del Coni in occasione delle Olimpiadi di Londra. Ormai francese, l’azienda sembra voler rimarcare ancora una volta la propria italianità. Non a caso, ieri, Transalpina di Energia, la holding attraverso cui Edf lancerà l’Opa obbligatoria sul 19,3% di Edison a 0,89 euro, ha depositato il prospetto dell’offerta presso la Consob. Ma Edison è anche sponsor della Nazionale italiana di rugby, che non è disciplina olimpica. E allora sembra lanciare un messaggio. Ha realizzato alcuni spot, per ora visibili su «YouTube», nei quali uno dei rugbisti azzurri più rappresentativi, Martin Castrogiovanni, fa delle incursioni in sport olimpici. Esemplare il suo balletto in tutù con la nazionale femminile di ginnastica ritmica. Quasi a dire: che cosa ci fanno alle Olimpiadi i balletti da femminucce quando uno sport maschio come il rugby è costretto a restare fuori?