Rugby, l'Italia sceglie Bergamasco mediano

Sabato l'inizio del Sei Nazioni con gli azzurri di scena a Twickenahm in casa dell'Inghilterra. L'emergenza in mediana convince il ct Nick Mallet a schierare l'azzurro più rappresentativo a guida della mischia

Roma - Partenza con la sorpresa super. Mauro Bergamasco, l'italiano più rappresentativo e forse anche il più forte a livello internazionale, spostato dal suo ruolo naturale (terza linea flanker), quello che lo ha reso uno dei protagonisti del Super 14 francese, a quello di mediano di mischia. Ne aveva accennato nei giorni scorsi il ct Nick Mallett, ma non si pensava si arrivasse a tanto. Con il rischio all'esordio. Invece, oggi l'annuncio ufficiale del XV azzurro, sarà così. Bergamasco giocherà con il numero 9, anche a causa dell'infortunio al ginocchio di Pablo Canavosio. Non è l'auspicio migliore per l'avvio di un torneo ostico come il Sei Nazioni che l'Italia si ostina ad affrontare in modo approssimativo e con troppe invenzioni dell'ultimora (l'anno scorso l'estremo Masi fu schierato all'apertura per tutto il torneo).

Gli azzurri Il pilone Martin Castrogiovanni ritrova la nazionale, a quasi un anno di distanza, dal 1’ a dispetto della piccola manciata di presenze messa assieme fin qui in stagione con i Leicester Tigers. Questa l'altra sorpresa di Mallett, che ha annunciato questa mattina il XV con il quale l’Italia affronterà sabato l’Inghilterra a Twickenham (ore 16, diretta tv La7) nella prima giornata del 6 Nazioni 2009. Il ct ha quindi deciso di lanciare dal 1’ Castrogiovanni nel suo ruolo di pilone destro, nonostante il suo club lo abbia impiegato ultimamente a sinistra, consegnandola maglia numero 1 a Totò Perugini (Tolosa), con Carlos Nieto (Gloucester) che comincerà dalla panchina dopo l’ottimo tour estivo e le solide prestazioni offerte nel novembre internazionale. Piena fiducia invece alla spina dorsale della squadra già sperimentata in novembre, con Andrea Masi (Biarritz) estremo, Andrea Marcato (Treviso) all’apertura, Sergio Parisse (Stade Francais) numero 8 e Marco Bortolami (Gloucester) in seconda linea. Confermati anche Kayne Robertson (Viadana) e Mirco Bergamasco (Stade Francais) alle ali e i due Gonzalo, Canale (Clermont) e Garcia (Calvisano), centri.

Il XV azzurro Questa la formazione azzurra: Andrea Masi; Kaine Robertson, Gonzalo Canale, Gonzalo Garcia, Mirco Bergamasco; Andrea Marcato, Mauro Bergamasco; Sergio Parisse, Alessandro Zanni, Josh Sole; Marco Bortolami, Santiago Dellapé; Martin Castrogiovanni, Fabio Ongaro, Salvatore Perugini.

Il XV inglese Sarà Andy Goode il mediano d’apertura nell’Inghilterra che sfiderà sabato l’Italia. Il ct del XV della Rosa, l’ex campione del mondo Martin Johnson, ha dato la composizione della squadra che affronterà gli azzurri a Twickenham. Goode non giocava in nazionale dal novembre 2006. Ecco il XV inglese: Delon Armitage; Sackey, Tindall, Flutey, Cueto; Goode, Care; Easter, Steffon Armitage, Haskell; Kennedy, Borthwick; Vickery, Mears, Sheridan.