Ruggiero: «Entro il 2010 il 70% degli italiani abbonati a banda larga»

da Aosta

Crescono in Italia i clienti a banda larga. «Dai 5mila del 2001 siamo passati ai 10 milioni di italiani che, a inizio 2007, sono abbonati alla banda larga». Lo ha detto Riccardo Ruggiero, amministratore delegato di Telecom Italia, in occasione della firma del protocollo d’intesa con la Valle d’Aosta per portare la banda larga in tutti i Comuni della regione entro il 2008. «Oggi Telecom ha raggiunto il 34 per cento di penetrazione degli accessi a banda larga - ha spiegato Ruggiero - e contiamo di arrivare al 50% nel 2007-2008 e al 70% nel 2010, cioè a più di 15 milioni di linee attivate». La prima regione a essere interamente coperta dalla Adsl sarà dunque la Valle d’Aosta. La disponibilità della banda larga porta con sé anche uno sviluppo significativo dei servizi. «Nel 2006 abbiamo lanciato la tv su Internet con RossoAlice - ha aggiunto l’amministratore delegato di Telecom Italia - e intendiamo sviluppare non solo questa, ma tutte le tipologie di servizi. L’obiettivo è duplice: non solo dare l’accesso a internet, ma permettere di utilizzare tutti i servizi, in ambito privato come nella pubblica utilità. La velocità di penetrazione del broadband è ormai paragonabile a quella che è stata la diffusione del telefono cellulare».