Ruini indaga sulle apparizioni

Una commissione d’inchiesta, guidata dal cardinale Camillo Ruini, presso la Congregazione per la dottrina della fede, sarà chiamata a indagare sui miracoli di Medjugorje. Come riferisce Panorama, la richiesta arriva direttamente da Benedetto XVI. Si apre così, per il Santuario della Regina della pace, vicino a Mostar, in Bosnia Erzegovina un periodo burrascoso. Non si placa lo scontro tra la diocesi di Mostar, guidata dal vescovo Ratko Peric, e nove ex francescani, espulsi dall’Ordine dei frati minori, che non vogliono abbandonare le loro parrocchie. Altro tema di discordia sarebbe l’accusa a padre Vaslic ex viceparroco e consigliere spirituale dei sei giovani veggenti che ricevono le apparizioni della Madonna, costretto a lasciare l’abito francescano per non essere processato. L’accusa era quella di aver avuto una relazione con una suora e di manipolare coscienze. La recente visita a Medjugorje poi del cardinale di Vienna, Christoph Schoenborn, ha riacceso gli animi: il vescovo di Mostar si è schierato contro il porporato perché ha celebrato la messa e incontrato i veggenti. Insomma, tante questioni da risolvere anche in vista dell’anno prossimo, quando si festeggerà il trentesimo anniversario delle prime apparizioni.