Rumeno in fuga arrestato a Rieti per tentato omicidio

Due cittadini extracomunitari, di nazionalità rumena, che condividevano una baracca in via dell’Antracite, nel quartiere Pietralata, due giorni fa hanno avuto una banale discussione su chi dovesse uscire per gettare la spazzatura. Dalle parole sono passati ai fatti e alla fine I.G, trentenne, ha aggredito con un coltello da cucina il coinquilino ferendolo gravemente. Sono intervenuti i carabinieri della Compagnia Montesacro che, dopo aver fatto trasportare l’aggredito all’ospedale «Sandro Pertini» dove è stato ricoverato in prognosi riservata, hanno avviato le ricerche dell’aggressore, che nel frattempo si era dato alla fuga. Sulla base della descrizione fatta, l’uomo è stato rintracciato sabato scorso nella stazione ferroviaria di Rieti, in attesa di un treno diretto al Nord. Il rumeno è stato fermato con l’accusa di tentato omicidio aggravato e condotto nel carcere di Rieti.