Il ruolo dei rappresentanti di lista determinante eppure trascurato

Egr. Direttore, vorrei spendere due righe per il ruolo dei Rappresentanti di Lista in occasione delle prossime consultazioni elettorali regionali e comunque in generale.
Personalmente mi sono sempre data da fare per informare a dovere me stessa ed il prossimo, per fare delle comunicazioni da «missionaria del centro destra» quale mi ritengo essere.
Ora vorrei porre l'accento sull'importanza del rappresentante di lista, figura spesso trascurata o ignorata dall'esterno, da chi non fa politica attiva. Al contrario, come Lei mi insegna, credo sia necessario infondere ai cittadini, agli elettori, ai lettori dei quotidiani tale senso di responsabilità.
Si tratta di una mansione che può essere svolta da chiunque lo desideri, che occupa gran parte di un weekend primaverile, ma i cui vantaggi sono netti se si pensa che si può fare una buona esperienza politica, si può trascorrere del tempo in compagnia di altri rappresentanti di lista con cui confrontarsi, si esercita la propria passione politica e soprattutto si cerca di dare una mano al partito in cui si crede per controllare l'andamento delle votazioni.
Il suo ruolo sarà fondamentale in sede di spoglio delle schede per monitorare ed evitare eventuali brogli e controllare specialmente le schede nulle e bianche. Bisogna essere severi, previdenti, più astuti degli agguerriti e prepotenti avversari anche con noi stessi per poter svolgere un lavoro all'insegna dell'ordine e della certezza di aver fatto tutto il possibile per dette elezioni.
Partendo da questo presupposto, personalmente ho già iniziato a muovermi per inoltrare tale messaggio ovunque.