La Russa alle grandi manovre spara pure su Alvaro Vitali

L’immagine è da comica tradizionale. Ministri schierati, una voce tuona: «Chi vuol dimettersi faccia un passo avanti!». E d’improvviso tutti ne fanno uno indietro. Tutti tranne uno, maestro di ingenua purezza: è il titolare della Farnesina Franco Frattini, che rimane l’unico membro del governo (che in un ddl approvato ieri rimarrà a 12 ministri) a presentare le dimissioni da parlamentare. Atto nobile, responsabile. Epperò anche un po’ donchisciottesco. Ma come? - si sarà chiesto Frattini -: devo proprio essere l’unico a fare l’insano gesto? E parafrasando le prime parole dell’allenatore dell’Inter José Mourinho avrà sibilato: «Non sono mica pirla». E dunque retromarcia: Frattini scrive al presidente della Camera Gianfranco Fini e ritira tutto, restando deputato e ministro degli Esteri. Come non detto, abbiamo scherzato.