La Russa «Nessuno pensi di chiudere Linate»

Linate non si tocca. Anzi, basta tacere sul futuro del «vero aeroporto dei milanesi». «C’è un assordante silenzio» chiosa il ministro della Difesa e reggente di An Ignazio La Russa: «Un assordante silenzio rispetto all’esigenza di Milano di difendere Linate. Non va sottovalutata l’importanza di Malpensa, ma l’aeroporto della Lombardia essenziale per i tre milioni di milanesi resta Linate e pensare di utilizzarlo solo per la tratta Milano-Roma significa destinarlo a chiusura certa». Alleanza Nazionale dunque si schiera «a difesa di Linate» avverte La Russa: «Sembra che tutti i giochi passino sopra i problemi di Linate ma se il progetto è di chiudere Linate troveranno in An uno strenuo oppositore perché Linate non si tocca». Come dire: anche se «tutti danno per scontato che Linate debba essere retrocesso a scalo di serie “C“, per An la tutela di questo aeroporto è prioritaria».