Russia Deraglia treno: 25 morti, forse attentato

Un deragliamento, ieri sera, del treno Nievski Express partito da Mosca e diretto a San Pietroburgo, nel quale almeno venticinque persone sono morte e una sessantina sono rimaste ferite, potrebbe essere stato causato da un attentato terroristico. Vicino alla ferrovia è stata trovata una buca del diametro di un metro, e dei testimoni dicono di aver udito un’esplosione. Proprio questi dettagli fanno temere il peggio. Il presidente russo Dmitri Medvedev, informato dell’incidente ferroviario, ha ordinato un’inchiesta immediata per far luce sulle cause del disastro. Il ministro per la Protezione civile Serghiei Shoigu e gli organi di magistratura sono stati incaricati di recarsi sul luogo dell’incidente e di indagare sulle cause del deragliamento avvenuto alle 21.34 locali (19.34 italiane) vicino alla località di Bologoie, 350 km a nord di Mosca.