Russia Entro pochi anni basi navali nel Mediterraneo

Mosca è a caccia di basi navali nel Mediterraneo e in pochi anni, forse anche a seguito dello sfratto della flotta del mar Nero dal porto ucraino di Sebastopoli nel 2017, potrebbe sbarcare in Siria, Libia e Yemen. L’annuncio è arrivato tramite una fonte anonima dello Stato maggiore della marina russa; è stato smentito dal portavoce della stessa marina Igor Digalo, anche a nome del ministero della Difesa, ma il giallo resta. Il vicecapo dello Stato maggiore delle forze armate Anatoli Nogovitsin ha infatti ammesso che «sono in corso trattative con governi stranieri», precisando solo che «è ancora presto per parlare dell’ubicazione di tali basi».