Russia: morto l'unico eschimese che combatté la Seconda guerra mondiale

Il reduce si chiamava Serghiei Venediktovic Timonkin e aveva partecipato anche alla battaglia di Stalingrado: «Feci il soldato per colpa del servizio militare»

Nella Kamciatka, la grande penisola dell'Estremo Oriente russo, è morto all'età di 95 anni l'unico esquimese che nella Seconda guerra mondiale combattè con le truppe dell'Armata Rossa sovietica. Come ha riferito l'agenzia Itar-Tass, Serghiei Venediktovic Timonkin partecipò ad azioni armate a cominciare dalla battaglia di Stalingrado, passando per varie campagne di guerra fino ad arrivare a Vienna alla fine del conflitto nel 1945. «Noi eschimesi di regola non eravamo reclutati, ma io entrai a far parte dell'Armata Rossa per il fatto che prima della guerra avevo fatto il servizio militare su una nave guardacoste nella Kamciatka», aveva detto una volta l'eschimese ricordando la sua giovinezza. Cordoglio per la morte del veterano eschimese - che era stato più volte decorato per meriti in battaglia - hanno espresso il governatore e l'intero governo della Kamciatka.