Russia-Nato Il ministro degli Esteri Lavrov per protesta non andrà a Bruxelles

Il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha fatto sapere di aver deciso che - per protesta contro l’espulsione di due diplomatici accreditati presso la Nato - non parteciperà agli incontri del consiglio Nato-Russia in programma a Bruxelles tra due settimane. La Russia ritiene «inappropriato» partecipare agli incontri del consiglio Nato-Russia proprio in un momento in cui la Nato si prepara alle esercitazioni in Georgia, ha detto il rappresentante permanente della Russia presso la Nato Dmitri Rogozin. Alcuni giorni fa, quando i due rappresentanti russi presso la Nato erano stati invitati ad andarsene sotto l’accusa di spionaggio, il governo di Mosca aveva preannunciato «adeguate ritorsioni».