La Russia raddoppierà le vendite in Germania

Il presidente russo Vladimir Putin ha offerto ieri alla Germania una notevole estensione della collaborazione in campo energetico, lasciando intendere come le forniture di gas potrebbero più che raddoppiare, cosa che farebbe della Germania un centro di distribuzione del gas russo in Europa. Parlando ai giornalisti a Dresda, la città orientale tedesca dove ha cominciato una visita di due giorni in Germania, Putin ha detto che, dopo l’entrata in funzione del nuovo gasdotto sotto il Baltico, la Germania potrebbe più che raddoppiare la quantità di gas ricevuta trasformandosi in tal modo in un «grande distributore europeo di gas russo».
Il cancelliere Angela Merkel, da parte sua, ha sottolineato che il governo tedesco appoggia incondizionatamente il progetto del nuovo gasdotto del baltico, che è stato aspramente criticato dalla Polonia e dai tre Stati baltici ex sovietici (Lituania, Lettonia, Estonia). Secondo Putin, attualmente la Germania riceve ogni anno dalla Russia 40 miliardi di metri cubi di gas.
Con lo sfruttamento dei nuovi immensi giacimenti di gas naturale nel mare di Barents e grazie alla prossima entrata in funzione del nuovo gasdotto del Baltico - ha aggiunto il leader del Cremlino - la Russia potrebbe fornire alla Germania tra 50 e 55 miliardi di metri cubi di gas in più l’anno.