La Russia vuole la parità atomica con l’America

Mosca. La Russia e gli Usa devono essere in parità nel campo delle forze nucleari, ha detto ieri il vicepremier Serghei Ivanov in un incontro con i responsabili dell’industria militare riferito dall’agenzia Itar-Tass. «Il potenziale di difesa dovrebbe essere adeguato, per non parlare del potenziale nucleare, se cerchiamo davvero di mantenere un livello appropriato o anche solo di restare indipendenti», ha detto Ivanov, il cui nome continua a circolare come possibile delfino del presidente Putin. «I più deboli - ha aggiunto - sono sempre sgraditi, ignorati e insultati». Ivanov ha citato l’ex segretario Usa alla Difesa Donald Rumsfeld, secondo il quale «la gente ti ascolta più attentamente se sorridi e tieni una pistola in tasca».