Rutelli, Bufalotta indigesta

Peggio la Bufalotta della bufala alla diossina. Per Francesco Rutelli l’occupazione-lampo del complesso residenziale di via Bragaglia da parte delle 400 famiglie del «Blocco precario metropolitano» è una grossa rogna a pochi giorni dal voto. Già in forte imbarazzo per trovare un equilibrio sul filo precario che unisce l’alleanza romana tra Pd e Sinistra arcobaleno, con frenetici dietro-front su temi scottanti come quello dei campi rom, ora l’ex sindaco è in ambasce per l’emergenza casa. L’okkupazione di due giorni fa e l’improvvisata tendopoli degli «autosfollati» sotto il Campidoglio sono un riflettore acceso sulle contraddizioni intrinseche alla sua candidatura. Cicciobello, dopo aver sbandierato la «legalità» come slogan ed essersi trovato nelle liste a lui collegate un candidato come «Tarzan» Alzetta che difende le okkupazioni (...)SEGUE A PAGINA 44