Rutelli e Alemanno, è l’ora dei veleni

Stupro della studentessa africana: uno degli «angeli» che ha dato l’allarme conosce Gianni Alemanno. È da qui che nel centrosinistra prende corpo la tesi di un «piccolo-grande-complotto» costruito per favorire il candidato del centrodestra, uno stupro elettorale architettato (o utilizzato) ad arte per drammatizzare il problema immigrazione, per tirare la volata alla destra. La risposta di Alemanno è stata: «Non credevo che sarebbero arrivati tanto in basso. Sono indignato».