Rwe debole a Francoforte

Avvio di settimana all’insegna dell’incertezza nelle Borse mondiali. A New York l’attesa è rivolta alle decisioni della Fed, che potrebbe aumentare domani i tassi ufficiali dello 0,25%. La Borsa Usa si è pertanto limitata a registrare notizie di carattere aziendale, con l’occhio attento alle vicende del greggio, nuovamente in risalita. Gli indici principali, limati nella prima parte della giornata, hanno accusato una maggior flessione in chiusura, vicino all’1%. Tra i titoli in battuta, Spinnaker balza del 32% dopo l’acquisizione da parte della norvegese Norsk Hydro. In Europa solo Londra chiude in positivo, mentre all’opposto Francoforte arretra di quasi il 2% sull’onda dei risultati delle elezioni tedesche. Tra i titoli più colpiti E.On e Rwe cedono oltre il 2%. Nelle piazze continentali nuove performance per i petroliferi, con la svedese Lundin in crescita del 3,5%, Tullow Oil del 2,8%, mentre BP e Total migliorano di oltre il 2%. Bene anche i titoli dell’auto.