Rwe vorrebbe fondersi con l’Enel

Da luglio corrono voci sul possibile acquisto del gruppo energetico tedesco Rwe da parte di gruppi stranieri. Secondo il settimanale WirtschaftsWoche gli esperti ritengono vantaggioso un rilevamento da parte dell’Enel. La transazione avrebbe un valore di circa 60 miliardi di euro: «Rwe è un candidato ideale per l’Enel», ha dichiarato un esperto. Il gruppo tedesco negli ultimi anni «è diventato più piccolo, agile e redditizio». Una fusione con Enel sarebbe favorita anche dal management di Rwe, che non gradirebbe un rilevamento da parte di Edf: «Preferiamo i concilianti italiani agli arroganti francesi», ha dichiarato un manager Rwe. Enel non ha commentato.