Ryanair alza i target annuali Passeggeri verso i 50 milioni

Ryanair ha chiuso il semestre al 30 settembre con un utile netto in aumento del 20%, a 543,5 milioni di euro. I ricavi della compagnia irlandese sono saliti del 24%, a 2,71 miliardi, mentre l’incremento dei passeggeri è stato del 12%, a 44,7 milioni. Balzo, però, dei costi unitari (+13%) anche a causa del rialzo (+37%) dei prezzi del carburante. Bene anche l’utile per azione, salito del 20%, a 36,62 euro. Il margine operativo è sceso dell’1% al 24%, mentre l’utile operativo ha fatto segnare un +19%, a 650,5 milioni. Ryanair ha alzato l’obiettivo di utile per l’anno fiscale 2011-2012 del 10%, portandolo da 400 a 440 milioni. Positivo il commento del ceo, Michael O’Leary, che si è detto «soddisfatto per i risultati e per l’utile netto. «Questa - ha commentato - è una conferma della bontà del modello low cost/low fares di Ryanair che ha portato forti incrementi di traffico e utile malgrado la crisi europea».