«Sì» alle coppie di fatto, entro un anno il registro

Milano come Torino: cominciano i lavori per creare il registro delle coppie di fatto. Primo passo: dare voce alle comunità di gay e lesbiche che, venerdì, saranno ascoltate nelle audizioni delle commissioni Affari istituzionali e Pari opportunità. L’obbiettivo è arrivare ad aprire il registro nel giro di un anno. O, ancor meglio, entro la prossima primavera, quando il sindaco parlerà delle coppie «unite da legami affettivi» anche al papa in occasione della Giornata mondiale delle Famiglie. Il Pdl invece propone di difendere il ruolo dei genitori, al di là del fatto che la coppia sia sposata o meno. A Milano i conviventi con figli sono 14mila.