S. Ambrogio, avanti col parcheggio

Avanti col parcheggio di Sant’Ambrogio. Di pari passo con il cantiere, il Comune aprirà un concorso internazionale per riqualificare tutta la piazza, creare un’isola pedonale, ristrutturare l’antica Pusterla. E l’ingresso al silos verrà ricollocato, non più accanto alla basilica ma davanti alla caserma adiacente all’Università. Finalmente si sblocca una vicenda tormentata quanto quella di Santa Maria delle Grazie. Pare che l’uscita di Vittorio Sgarbi dalla giunta abbia fatto miracoli: era fermamente contrario a entrambi i progetti che ora invece riprendono quota. Ieri l’assessore ai Lavori pubblici Bruno Simini e quello alla Mobilità Edoardo Croci hanno incontrato il comitato dei saggi, che ha esaminato le nuove ipotesi e dato il via libera. La Sovrintendenza aspetta ora di esaminare il progetto definitivo ma si è già detta d’accordo sia sul restyling complessivo della piazza sia sulla nuova posizione della rampa. Simini, che negli ultimi tre mesi ha assunto la regia del progetto spiega che «gli ostacoli sono superati. Mentre proseguivano gli scavi archeologici abbiamo cercato una soluzione che mettesse d’accordo tutti, senza perdere tempo. Presto arriverà il nuovo progetto e potranno partire i lavori».