Sì al bonus tv, rimane il nodo sfratti

Roma. Il ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, ha annunciato che dentro la manovra finanziaria ci sarà una norma per favorire il passaggio dalla televisione analogica a quella digitale. Una vera e propria «rottamazione» per agevolare l’acquisto di un nuovo apparecchio radiotelevisivo. Secondo le indiscrezioni, sarebbero confermati anche gli interventi sulle politiche abitative (Ici e affitti), che dovrebbero avere un impatto di circa 2 miliardi, ai quali va aggiunto un altro miliardo sotto forma di proroga di agevolazioni fiscali.
Stanziati 2,435 miliardi di euro per finanziare i contratti del pubblico impiego. La manovra conterrebbe poi un altro capitolo «spinoso» - vista la contrarietà già espressa dal ministro delle Infrastrutture Antonio di Pietro - rispetto alla proroga del blocco degli sfratti, ma al momento non circolano cifre precise.