«Il sì del Cipe alla linea C è storico per le periferie»

«Con l’approvazione da parte del Cipe dei progetti definitivi per la linea C delle tratte T6A e T7 da Alessandrino al capolinea di Pantano, si potrà dare il via alla parte mancante del tracciato fondamentale che segnerà il collegamento tra la periferia est di Roma, con il centro Storico. Un’approvazione importante che cambierà nei prossimi anni il modo di viaggiare di moltissimi pendolari di Roma, i quali troveranno a loro disposizione un sistema di trasporto a rete, ad alta capacità, veloce e sicuro». È il commento del Cesmot, Centro studi sulla Mobilità e i Trasporti, alla notizia dell’ok da parte del Cipe per i progetti della tratta terminale della terza linea di metropolitana a Roma. «Una giornata positiva - conclude la nota Cesmot - che rappresenta un primo passo per incominciare a parlare di un piano di rilancio per il trasporto pubblico locale. Infatti oltre la realizzazione di nuove metropolitane, previste per i prossimi anni, è necessario un impegno più decisivo per il rilancio delle linee tranviarie partendo dal prolungamento dell’8 alla stazione Termini».