Sì della Corte Costituzionale alle elezioni

Berlino. La Corte Costituzionale tedesca ha dato ieri il via libera alle elezioni anticipate del 18 settembre, respingendo il ricorso di due senatori della maggioranza. La decisione dell’alta Corte di Karlsruhe ha riscosso soddisfazioni in tutti i partiti, dalla Spd alla Cdu di Angela Merkel. «È stato rispettato il desiderio del popolo tedesco», ha commentato il cancelliere Schröder, che aveva proposto l’anticipazione del voto all’indomani della sconfitta in Renania-Westfalia, il 22 maggio. Il verdetto pareva scontato dopo che il presidente Köhler aveva avviato in luglio la procedura per lo scioglimento del Bundestag.