Sì delle banche alla moratoria

Aedes

Le banche hanno concesso la moratoria sui debiti di Aedes fino al 30 settembre. È quanto apprende Radiocor da fonti finanziarie, anche se la società per ora non commenta la notizia. La moratoria firmata da 47 istituti di credito apre la strada al salvataggio dell’azienda. Un consiglio d’amministrazione convocato nei prossimi giorni dovrebbe essere chiamato a varare un aumento di capitale fino a 200 milioni per il quale sono in corsa Sansedoni e la cordata Sopaf-Lehman. Contestualmente sarà anche presentata l’offerta di Tom Barrack e Vittorio Casale per rilevare il 50% di due joint venture di proprietà di Aedes.