A S. Margherita un ascensore tra la stazione e la passeggiata

Tre anni e 32 milioni e mezzo di euro di opere pubbliche. Santa Margherita Ligure vara in tempi record il suo Piano triennale «realizzabile e finanziabile, anche se dovremo fare i conti con il Patto stabilità» annuncia l'assessore Mario Fracchia. E dal cilindro un ascensore che potrebbe collegare in un amen stazione ferroviarie e passeggiata. Con magari un auditorium per la musica. Perché piatti forte del Piano sono il nuovo parcheggio in struttura presso la stazione ferroviaria e quello in Via Arpe, 9 milioni di euro cadauno, in calendario per il 2012. «L'uno è d'attrazione, l'altro di razionalizzazione-spiega Fracchia-Alla stazione posteggi l'auto e in ascensore scendi al lungomare, dove saranno a disposizione mezzi elettrici». L'idea è di acquistare l'area dalle Ferrovie, «altrimenti la prendiamo in concessione. La previsione è di 150 posti a rotazione, più i box da vendere». Altra storia per i parcheggi dell'ospedale: 200 a rotazione di cui 50 gratuiti, più 100 box in vendita». L'intenzione è acquistare il terreno dall'Asl4, «abbiamo un'intesa cui seguirà convenzione e acquisizione». L'operazione la conduce il Comune, «ma non escludiamo di valutare offerte particolarmente vantaggiose da parte di privati». L'elenco si allunga di tre impianti fotovoltaici, interventi nell'area portuale relativi ad illuminazione e servizi igienici e prolungamento della passeggiata dal castello di Paraggi verso Portofino. «Stiamo pensando ad un lungomare anche verso Rapallo». Ma l'esca gustosissima la butta il sindaco Roberto De Marchi: «E se dalla stazione realizzassimo anche un auditorium della musica? L'idea potrebbe solleticare qualche imprenditore e il tutto sarebbe coerente con la vocazione della città».