«Sì, il mio Marco è stato ucciso»

La mamma di Marco Pantani, Tonina, ribadisce i suoi dubbi sulla morte del figlio e una convinzione: «Marco è stato ucciso. Ne sono sempre più convinta. Marco è stato ucciso - dice la signora da Cesenatico -, non si può morire in quel modo, cadendo giù dal letto, dritto. E poi non si può devastare una stanza e avere le mani senza graffi. Penso che le cose siano andate così: lui era di spalle ed è entrato qualcuno da dietro, che lo ha afferrato e gli ha messo in bocca della cocaina». Le polemiche sulla morte di Pantani e sulle numerose ombre dell’inchiesta sono state rilanciate dalle tesi del libro di un giornalista francese riprese lunedì dal nostro giornale.