Sì alla proposta-Albertini Istituiamo il road pricing»

Contrari ai blocchi del traffico, soprattutto se programmati con tanti mesi di anticipo, favorevoli invece all’istituzione a Milano di un pedaggio di circolazione. Sono queste le posizioni di Assoedilizia, l’associazione milanese della proprietà edilizia, affidate ieri a un comunicato. «Programmare il blocco del traffico privato nelle cosiddette giornate ecologiche con molti mesi di anticipo riesce incomprensibile alla grande maggioranza dei milanesi - afferma il presidente di Assoedilizia, Achille Colombo Clerici -. Il provvedimento si fonda su una logica di risposta all’emergenza-inquinamento atmosferico e quindi non può essere assunto in via generale mesi e mesi prima, senza sapere se alla data fissata sussisterà o meno tale situazione di emergenza. Se una persona ha la febbre alta, ha senso attendere tanto tempo prima di assumere una medicina?».
Clerici difende invece la proposta, avanzata qualche giorno fa dal sindaco di Milano, Gabriele Albertini, di istituire una tariffa di circolazione per tutte le auto che attraverseranno le vie della città. «Il ricavato - aggiunge Clerici - andrebbe devoluto direttamente al potenziamento delle infrastrutture e dei mezzi pubblici di trasporto». Assoedilizia individua anche un metodo economico per istituire questo pedaggio: «Invece di predisporre complessi e costosi apparati tecnologici - conclude Clerici - per individuare gli automobilisti aventi diritto si tratterebbe semplicemente di applicare sul parabrezza dei veicoli una vetrofania da porre in vendita presso tabaccherie e uffici postali».