Per il "sì" a Ricarda la Concia va in Germania

Nonostante le sue lotte per i diritti degli omosessuali, la deputata Pd è dovuta andare fino a Francoforte per sposare la compagna Ricarda Trautmann

Francoforte - Nonostante le sue lotte per i diritti degli omosessuali, Paola Concia non è riuscita a portare in Italia quello che è uno dei caposaldi della sua "crociata": il riconoscimento dell'amore tra persone dello stesso sesso. Così, per sposare la 44enne Ricarda Trautmann, 44, criminologa di Colonia, la 48enne deputata del Pd è dovuta andare in Germania.

La notizia è stata data dal settimanale Vanity Fair che domani pubblicherà le foto in esclusiva e rivela che alla cerimonia non ha potuto assistere il padre anziano della Concia. L'uomo però ha inviato una lettera che è stata letta durante il rito. La deputata ha conosciuto la compagna a Roma, 3 anni e mezzo fa, e convivono dal 2009 in un appartamento nella capitale. La Concia per le sue battaglie è stata anche vittima di episodi di violenza e insulti omofobi. L'ultimo ad aprile. Lei e Ricarda stavano passeggiando mano nella mano per le vie di Roma e sono state aggredite da un ragazzo di 30 anni.