Sì alla riforma Studenti azzurri sfilano a Roma a favore del ddl

«Un blitz a Roma nella “zona rossa”» in polemica con gli studenti che manifestano contro il ddl Gelmini. Lo hanno annunciato gli esponenti di «Giovane università», associazione studentesca vicina ai giovani del Pdl. «Nelle assemblee studentesche non c’è stato nessun significativo segnale contro i violenti - ha detto il presidente nazionale del movimento, Riccardo Ragni - per questo rivolgiamo un appello agli studenti moderati a non partecipare alla manifestazione. La protesta che non condividiamo è comunque legittima se manifestata pacificamente, altra cosa è diventare nuovamente ostaggio dei violenti pronti ad alzare il livello dello scontro contro le forze dell’ordine».