«Sì al ticket auto per i non milanesi»

Via libera alle infrastrutture e al ticket d’ingresso per le auto dei non milanesi che entrano in città. Sono alcune delle ricette della candidata sindaco della Cdl, Letizia Moratti, che - avverte lei - sarebbero bloccate in caso di vittoria del centrosinistra. «Ferrante è ostaggio dei “No-Tem”» dice Moratti. Se il Piemonte ha i suoi «No-Tav» che bloccano i nuovi treni rapidi, a Milano i «No-Tem» si oppongono alla Tangenziale esterna. Spiega Moratti: «Sono molto preoccupata per questo stop dei Verdi alla realizzazione della tangenziale esterna. E temo che il silenzio di Ferrante sulla BreBeMi e sulla tangenziale sia il risultato di essere ostaggio dei No-Tem». Lei, intanto, rilancia il ticket d’ingresso per le auto: «Sono necessarie una tassa sulle emissioni inquinanti e un aumento dei mezzi pubblici». E precisa: «Sarà un provvedimento che riguarderà chi viene da fuori e non chi vive a Milano». Qualche divergenza con il sindaco, Gabriele Albertini, sul piano parcheggi e le nomine nelle municipalizzate. Ma alla fine arriva un comunicato congiunto: «Piena sintonia».