Saab rilancia sull’Italia, ecco la 9-3 Sport Hatch

Bruno De Prato

da Rapallo

L’occasione è fornita dalla prima presa di contatto con un modello che promette di giocare un ruolo importante per l’affermazione definitiva della tradizione hi-tech di Saab: la nuova 9-3 Sport Hatch. Saab, casa satellite nella vasta galassia Gm, è la principale industria aeronautica svedese, fondata nel 1937. Aerodinamica avanzata e puntigliosa ricerca di nuovi livelli di sicurezza passiva sono state, fin dall’inizio dell’attività automobilistica, le principali costanti della progettazione. E lo sono ancora oggi, ben sintetizzate dalla nuova 9-3 Sport Hatch, un’evoluzione molto raffinata dell’eccellente 9-3 berlina in chiave wagon, ma con il tema che, ancora una volta, è stato interpretato con lo stile e la creatività tradizionali svedesi. Saab 9-3 Sport Hatch ci ha affascinato con l’eleganza e la freschezza di un progetto pieno di slancio, che conferisce alla vettura l’aspetto di una due volumi.
Secondo la migliore tradizione aeronautica il Cx è di soli 0,33, e soprattutto con deportanza sia all’avantreno che al retrotreno, per doti eccellenti di stabilità anche ad alta velocità.
L’autotelaio della 9-3 è stato ulteriormente affinato con l’adozione di un assale posteriore a bracci multipli con recupero della convergenza, altro fattore di grande stabilità e, soprattutto, di elevata neutralità di risposta dinamica per tutto l’arco della curva, dall’inserimento all’uscita, e di compostezza anche nelle frenate estreme.
Poderosa la gamma dei motori, con due turbodiesel 1.9 nelle esecuzioni da 120 e 150 cv; e ben 5 benzina, dall’1.8 con 122 cv fino al V6 2.8 turbosovralimentato da ben 250 cv e una «camionata» di coppia, passando per tre diverse varianti sul tema del 2.0 turbosovralimentato, con potenze da 150 a 175 e infine 210 cavalli.
Saab 9-3 Sport Hatch è solo frazionalmente più lunga della 9-3 berlina, al limite di 4,7 metri, ma offre un vano di pregevole capacità: 419 litri che possono salire fino a 1.273. Gli interni sono raffinati, mentre la scocca mantiene le caratteristiche di eccellenza di quella della 9-3 berlina.
Anche della 9-3 Sport Hatch sarà disponibile una versione Aero, con qualità aerodinamiche più accentuate in Cx e deportanza.