Saab SportHatch dà più forza ai valori della marca

da Trollhättan

Un marchio di nicchia come Saab - galassia General Motors - continua a coltivare il terreno dove le auto prodotte a Trollhättan, Svezia centrale, sono protagoniste da decenni: la classe Premium. La più recente proposta è la SportHatch realizzata sul telaio della 9-3, elegante station wagon (e anche capiente, con un volume di carico che sfiora i 1.300 litri) che va ad affiancarsi alla Sedan e alla Convertible, interpretando ancora una volta al meglio i valori del marchio Saab: design d’avanguardia, temperamento sportivo, funzionalità impostata per seguire le emozioni. Se il telaio rispecchia puntualmente le attese verso il costruttore scandinavo, che continua a conservare per le sue automobili un comportamento impeccabile in ogni situazione, cominciano a giocare un ruolo più pesante i motori che, abbinati agli allestimenti, rendono la gamma della nuova Saab SportHatch molto ampia con ben 10 versioni.
Partiamo per una volta dal top, perché l’esperienza alla guida della 9-3 Aero è stata entusiasmante anche sulle sorvegliatissime strade svedesi della Gotia occidentale. Il primato di Saab nell’uso del turbo ne esce confermato, con una coppia massima di 350 Nm disponibile da 2.000 a 4.500 giri/minuto, impossibile verificare su strada la potenza massima, ma i 250 cv erogati dal 2.8 V6 - ovviamente benzina - si intuiscono in ogni momento. Costa 41mila euro, chiavi in mano, la versione Aero, e sarà purtroppo destinata a pochi in un mercato che sarà invece molto più favorevole nell’accogliere la versione turbodiesel Common-rail, Euro 4, 1.9 litri, 150 cv di potenza massima, 16 valvole con turbocompressore a geometria variabile. Equipaggiata di questo propulsore, la SportHatch costa 31.500 euro nella versione Linear e 35.200 nella ben più ricca Vector con cambio manuale a 6 marce; optando per la trasmissione automatica, l’eccellente Sentronic a 6 rapporti, bisogna aggiungere 1.900 euro.
Nella gamma ci sono altri tre motori benzina (123,150 e 175 cv) e un diesel 1,9 TiD più tranquillo da 120 cv, che consentono di cominciare ad avvicinarsi alla nuova Saab a un prezzo di 27.600 euro.