Sabato la 3ª edizione dell'Ultramaratona degli Etruschi

Torna la 100 chilometri che si corre nella splendida cornice della Tuscia. La novità del 2009 é la «Staffetta del Mediterraneo»: podisti di 20 paesi si affronteranno in una gara sui 18 chilometri nel centro storico di Tarquinia.

Dopo l'edizione del 2008, che assegnò il titolo mondiale della 100 chilometri, sabato prossimo si svolgerà, tra Tuscania e Tarquinia, la 3ª edizione dell'Ultramaratona degli Etruschi, la 100 chilometri di corsa su strada promossa dall'Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio e Italia Marathon Club, e organizzata da RoMaratona srl. Centinaia di runners di provata esperienza saranno impegnati per diverse ore nella gara più dura che c'è nel panorama delle corse su strada. Arriveranno da tutta Italia, uomini e donne, chi per aggiudicarsi la vittoria chi semplicemente per concludere la gara, ammirando le bellezze storiche e paesaggistiche del territorio della Tuscia, uno dei più belli d'Italia.
Alle 10 si parte da Tuscania. I primi 2 chilometri saranno all'interno del centro storico racchiuso da una cinta di mura tufacee tardo-medioevali, caratterizzato da antiche chiese, aristocratici palazzi, vicoli, archi, torri, portali, fontane. Usciti da Tuscania, dalla porta del Poggio, ci si tuffa in un tratto in linea di 35 chilometri in una delle zone più fertili della Tuscia, fino ad arrivare nei pressi di Tarquinia dove inizia la parte a circuito, 14 chilometri da ripetere 4 volte (56 km totali) e poi la parte finale di 7 chilometri con la dura salita che porta a piazza Cavour, Tarquinia, accanto al Museo Nazionale Etrusco, dove è fissato l'arrivo. La gara si svolgerà su un percorso asfaltato in larga parte pianeggiante, con alternanza di saliscendi lungo il primo tratto e nella parte finale.
In campo maschile, fari puntati sul romano Giorgio Calcaterra, dominatore delle precedenti edizioni dell'Ultramaratona degli Etruschi, campione europeo e del mondo in carica grazie al successo dello scorso anno. Sarà lui, che vanta un personale sulla distanza di 6:37.41, l'atleta da battere. In campo femminile, invece, attesa protagonista la primatista italiana della specialità (7:28.00) Monica Casiraghi. L'atleta di Missaglia, vanta anche una striscia impressionante di successi in maratona e ultramaratona, specialità quest'ultima nella quale vanta un titolo mondiale (Taiwan 2003) ed Europeo.
Abbinata alla prova di 100 chilometri, anche una di 30 chilometri con traguardo a Tarquinia. Novità dell'edizione 2009 è la «Staffetta del Mediterraneo», aperta a tutti, che vedrà i podisti dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo affrontarsi, con squadre di 4 atleti, in una gara a staffetta sui 18 chilometri (4,5 km ciascuno) nel centro storico di Tarquinia. Le nazioni attese alla partenza sono: Italia (già 20 squadre iscritte), Francia, Spagna, Croazia, Slovenia, Grecia, Turchia, Algeria, Marocco, Albania, Israele ed Egitto. Infine, venerdì 6, allo Stadio di Tuscania, centinaia di piccoli studenti della Tuscia parteciperanno a «Piccoli Etruschi corrono», gara a staffetta sulla distanza dei 50 metri.