Sabbia e musica: a Ostia la movida scalda i motori

Dopo il boom dello scorso anno ripartono le coinvolgenti serate estive dei locali lidensi

Alessia Marani

Mare & movida: al via la stagione 2005 della notte romana on the beach. Già partito il martedì del Mami (lungomare Caio Duilio, Ostia), domani grandi aperture del venerdì a la Casetta - Tartarughino (lungomare Vespucci), Seconda Summer Vizosa al Tantra International Club (lungomare Vespucci), quindi taglio del nastro anche per Cafè du Mar (stabilimento la Pinetina), le Dune (ex Tibidabo), Mediterraneo (canale dei Pescatori) Tattou e Sesto Senso a Fregene. L’anno scorso, a sorpresa, i locali del «mare de’ Roma» erano finiti in cima alle liste di gradimento dei «discotecari» di tutt’Italia, subito dopo il tempio delle notti dello Stivale, il «Pineta» di Milano Marittima. E mentre ritmi latino americani e sabor de salsa avanzano, tengono duro house, pop e black-music pure in serate ad hoc: come per il «glamour beach party» previsto venerdì 10 a La Vela Tattou di Fregene; lo «schiuma party» organizzato per l’11 giugno al Sogno del Mare (Sesto senso on the beach). «Non è un caso che il Lido venga preso d’assalto da migliaia di giovani», afferma Mister Ferdy, il «guru», al secolo Ferdinando Colloca, dj del Tantra, presidente dell’Oin (Organizzazione intrattenitori notturni), il primo ad avere importato a Ostia le atmosfere del Buddah Bar di Parigi unendo arte e musica. «Significa - prosegue - che il posto piace, che c’è una forte richiesta di divertimento. Ma ancora bisogna fare molto per impostare un competitivo e moderno modello di intrattenimento, capace d’attrattiva non solo per Roma e dintorni». Al Tantra tre sale aperte con i dj Koea 954, Damy D e Paskal (Black Betty), quindi dj Dino Latino e Anna Capisciotti con la «gente de barrio» nella sala Carribe. Archiviata la pre-stagione al chiuso (inaugurata ad aprile), riapre il bordo piscina della Casetta, esclusivo impianto di Castelfusano, ormai votato al popolo della notte, meta anche dei giallorossi Totti, Cassano e Montella. «La formula è quella collaudata - spiega Nino Babudri, uno degli organizzatori - buona selezione all’ingresso e ambiente ricercato e accogliente». Il venerdì del Mami è invece Black, hip hop e funky con l’organizzazione dei Les Enfantes Prodiges che il sabato si trasferisce al Beach Park dell’Eur. Il giovedì è Sweet & black all’Open Bar, sul lungomare Lutezio Catulo, ai bordi della piscina dello stabilimento La Nuova Pineta che ospita anche le serate estive del Bliss di via Ostiense. Pochi metri più in là il Cafè du Mar, due sale distinte e un grande spazio all’aperto. Si prospetta una stagione speciale al Tattou di Fregene, che si prepara a un insolito gemellaggio con Ostia per esportare sul Lido la formula vincente del Follia-Bar Bar di via Crescenzio, artefice il factotum trio Antonio Flamini - Fabiano Lo Faro - Marco Fantauzzi. Musica assordante e casse spaccatimpani non fanno per voi? Nessun problema, non mancano locali più soft. Come il Mediterraneo, aperto da mercoledì a domenica. «Un’oasi - spiega il pierre Sergio Maria Carosi - per chi vuol passare una serata diversa a prezzi abbordabili». «Tappa d’obbligo» la Spiaggetta, bar sul lungomare Duilio. Dj sulla torretta per chi preferisce un locale free-pass tra l’arenile e il via vai del lungomare.