La Sabina diventa un museo a cielo aperto

Sabrina Vedovotto

Se si nominano le sabine, o la Sabina, ai più viene in mente il famoso ratto. Di quando Romolo organizzò una festa, invitò i sabini e li derubò delle donne. Di più, di questa zona non lontana da Roma, non si sa molto. L’amministrazione provinciale di Rieti, però, ha deciso di porre rimedio a questo handicap ridando una storia, un valore a questa zona, attraverso una riqualificazione del territorio resa possibile grazie al lavoro di alcuni giovani artisti. Dunque la possibilità all’arte contemporanea di restituire dignità e al contempo di attirare un nuovo turismo, da sempre in verità poco presente in queste zone. L’idea è quella di far sposare le tradizioni del luogo con le nuove contemporaneità, che nel caso specifico sono rappresentate da alcuni artisti dell’atelier di Giuseppe Penone, grande artista italiano, professore ormai da tempo presso una delle più prestigiose accademie europee, l’Ecole des Beaux Arts di Parigi. La manifestazione, che si svolgerà per tutto il mese di giugno nei comuni di Montopoli, Casperia, Castel San Pietro, Castelnuovo di Farfa, vedrà questi artisti appunto, tutti molto giovani, realizzare dei lavori specifici per gli spazi, per questi luoghi inconsueti per l’arte contemoporanea. Si continua dunque con quella idea, già chiara e strutturata in altre regioni, vedi la Toscana per esempio nello specifico con San Gimignano e «Arte all’Arte», di sperimentare nuove azioni, nuovi spazi da dedicare all’arte contemporanea. L'eccezionalità dell’evento è data soprattutto dalla cura totale del progetto di Penone, artista torinese, uno dei più interessanti protagonisti dell’arte povera, che ha dimostrato da subito un interesse per questo progetto ambizioso. Gli artisti, quasi tutti suoi allievi, provenienti da ogni parte del mondo pur frequentando, come detto, l’Ecole a Parigi, hanno pensato e eseguito particolari progetti, le cui foto e i cui bozzetti possono essere visti sul sito della manifestazione.
L’evento vede come direttore artistico Alberto Tessore, presidente dell’associazione Arte Multi Visione, artista e operatore culturale.
Informazioni utili: «Arte in Sabina»: inaugurazione: questa mattina alle ore 10 presso la Sala Farnese di Poggio Mirteto. La rassegna andrà avanti fino a domenica 25 giugno. Luoghi espositivi: Casperia, Castel San Pietro, Castelnuovo di Farfa, Bocchignano. Tutti i giorni dalle 10.30 alle 13.30 e dale 16 alle 20. www.arteinsabina.info